Alimentazione 🥣

.Legumi e Cereali

Altri alimenti importanti sono i legumi, che danno alle nostre cocorite molti minerali essenziali quali calcio, zinco, iodio, fosforo, e ancora proteine vegetali e altre sostanze nutritive, tuttavia vanno prima bolliti per togliere quelle sostanze che, seppur presenti in minime quantità, col tempo potrebbero far male e quindi non necessarie.

Devo fare una considerazione importante in merito, in passato ho letto opinioni discordanti sull’uso dei legumi e alcuni allevatori li ritengono non utili in quanto le cocorite in natura non ne mangiano, prima di inserirli nella dieta tenendo conto di queste opinioni ne ho parlato con la mia veterinaria di allora e altrettanto ho fatto con il mio attuale veterinario, che mi hanno rassicurata sul loro uso e mi hanno consigliato di inserirli nell’alimentazione in quanto, dati nelle giuste modalità ovviamente, sono alimenti che hanno ottimi nutrienti e sono una valida alternativa alle proteine animali dell’uovo.

Personalmente ho fatto anche un’altra considerazione, le nostre cocorite sono nate e cresciute in cattivita’ da generazioni ormai e non credo sia del tutto corretto paragonare in pieno l’alimentazione delle cocorite selvatiche con quella delle nostre cocorite domestiche, credo inoltre che nell’ambito di variare e arricchire il più possibile la loro dieta sia giusto offrire alimenti che usati correttamente possono apportare benefici, e i legumi sono tra questi.

Ma badate non parlo di legumi precotti o in barattolo, quelli sono assolutamente da evitare perché contengono conservanti e condimenti non salutari per le cocorite. Si possono usare legumi freschi o secchi, se usate quelli secchi si devono mettere in acqua per almeno 6 ore prima di cuocerli, poi si devono far bollire in acqua NON salata per 40/45 minuti.

Dopo la bollitura consiglio di farli freddare sciacquandoli sotto acqua corrente in modo da evitare proliferazioni batteriche con una freddatura lenta, e prima di tritarli o frullarli fateli scolare e asciugare per bene, in genere serve un’oretta.

Eventualmente si possono preparare anche diverse porzioni alla volta e congelare quelle che non si usano subito per velocizzare i tempi di preparazione facendo una cottura unica ogni mese o due, ma se potete farli freschi ogni volta è ancora meglio. I pisellini verdi se freschi si possono dare anche crudi.

Si può aggiungere verso la fine della cottura (10/15 min prima) del riso o altri cereali, oppure del cous cous che renderà il tutto ancora più nutriente ideale per preparare un buon pastone casalingo.

I legumi che si possono dare sono:

  • fagioli
  • ceci
  • lenticchie
  • pissellini (se freschi anche crudi)
  • fagiolini (se freschi anche crudi)

Meglio evitare invece fave e arachidi (che non tutti sanno essere dei legumi), in realtà non è certo siano tossici, e va detto che altri pappagalli li mangiano, ma dato che le loro piante lo sono è preferibile non usarle fresche. Va evitata anche la soia, sebbene anche qui ci siano incertezze e sebbene alcuni prodotti come ad esempio gli estrusi la contengono ma va precisato che va lavorata in un determinato modo per renderla sicura perché anche dopo la bollitura potrebbe contenere sostanze nocive per questo può essere sicura in prodotti appositi lavorati ma è meglio evitare di usarla fresca.

 ***

Altri ottimi alimenti sono i cereali e vanno dati almeno una volta a settimana, due volte ancora meglio, perché ricchi di proteine, lipidi, vitamine, minerali e altri nutrienti preziosi. Anche riguardo i cereali sono da evitare quelli precotti o elaborati che non sono indicati per gli uccelli e scegliete invece cereali dall’aspetto sano e fresco.

Dopo una breve ma accurata sciacquata è bene farli bollire in acqua sempre NON salata per almeno 10/15 minuti, al termine anche per i cereali freddateli sotto acqua corrente e lasciateli scolare e asciugare, almeno un’oretta. Si possono dare:

  • riso (che va dato sempre e solo cotto)
  • grano (anche kamut e saraceno)
  • mais (anche pannocchie crude)
  • orzo
  • farro
  • avena
  • amaranto (va dato crudo)
  • sorgo (va dato crudo)
  • quinoa (anche se non è un cereale è un alimento molto valido e può essere dato cotto insieme ai cereali)

Non cito altri cereali che già si trovono nel misto semi ed è quindi inutile aggiungere. Non è sempre facile far apprezzare i cereali ai nostri piumosi, anche se una volta provati sono tra gli alimenti che preferiscono, quindi anche in questo caso armatevi di pazienza e inventiva e dateli magari insieme ad alimenti che già gradiscono aumentando un pò le dosi di volta in volta.

Non sai come preparare dei genuini pastoni con legumi e cereali per i tuoi pappagallini? Segui le ricette passo passo cliccando sui link qui sotto!

Hai dubbi sull’argomento? Scrivimi tramite la pagina Contatti! 📧
CocoriteLove ♡
Ti piace il mio sito? Condividilo ツ